EnzoMagaldi

Home Italia Solidale

Progetto Delta Europa

Aree Marine e Parchi

A.VO.C.

Ass. Socialisti Europei

Sanità

Ambiente

Notizie flash

Per essere sempre aggiornato su tutto quello che succede nel  Mondo clicca qui

Italia Solidale
Seminario 27 ottobre 2012 "Ponti per l'Europa" PDF Stampa E-mail
Scritto da Enzo Magaldi   

Pubblichiamo l'invito a partecipare al Seminario organizzato da "Fondazione Socialista" e la "Fondazione Europea di Studi Prograssisti" avente a tema "Il Mezzogiorno fra Europa e Mediterraneo" che siterrà sabato 27 ottobre 2012 presso Il Maschio Angioino di Napoli. Il seminario sara introdotto da Luigi Covatta  ed  interverranno : Stefano Caldoro, Biagio De Giovanni, Gianni Pittella, Gianni Puglisi, Umberto Ranieri  e Gennaro Acquaviva.

 
Il Meridionalismo italiano e il Mediterraneo PDF Stampa E-mail
Scritto da Enzo Magaldi   

Conferenza del professore Massimo Lo Cicero promossa nell'ambito del ciclo di seminari dal titolo: "Il Mezzogiorno fra Europa e Mediterraneo" diretto dal Coordinatore del Comitato d'Indirizzo della Fondazione, Franco Iacono all'interno del programma dell'edizione 2012 della Scuola di Democrazia Europea promossa dalla Fondazione Socialismo di Roma

Resoconto audio sul sito www.radioradicale.it

 
Le nuove generazioni del Mediterraneo - Conferenza di Gianni De Michelis (3° incontro) PDF Stampa E-mail
Scritto da Enzo Magaldi   

Napoli, 6 ottobre 2012

La conferenza, introdotta dal direttore di Mondoperaio Luigi Covatta, rappresenta il terzo appuntamento del ciclo seminariale "Il Mezzogiorno fra Europa e Mediterraneo", promosso dalla Fondazione Socialismo di Roma in collaborazione con la Fondazione Valenzi, ed ha lo scopo di sui nuovi scenari europei di crescita per il Mezzogiorno nel contesto della crisi economica. Iniziativa nell'ambito dei Seminari 2012 del Sud Italia della III Edizione della Scuola di democrazia europea "Ponti per l'Europa" (in programma dal 22 settembre al 27 ottobre 2012)

Resoconto audio sul sito www.radioradicale.it

 
Dove va l'Europa? PDF Stampa E-mail
Scritto da Enzo Magaldi   

Si è tenuto venerdi 28 settembre , presso l'antisala dei Baroni al Maschio Angioino, il workshop sulla politica attuale organizzato da Italia Solidale ed avente per tema " Dove va l'Europa?". I lavori , presieduti dal fondatore di Italia Solidale Enzo Magaldi , si sono avvalsi degli interventi di : Salvatore Arionte, Ulderico Catania, Antonio Cuccurese, Nello Cuomo, Antonio De Sinno, Gennaro Di Vaio, Luigi Esposito, Salvatore Giordano, Ernesto Paolozzi, Antonio Perna, Enzo Piscopo, Giuseppe Portella, Michele Russo, Amedeo Savastano e Claudio Sinno.

Pubblichiamo di seguito alcune immagini dei lavori.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Questa volta è veramente troppo PDF Stampa E-mail
Scritto da Enzo Magaldi   

 

È veramente grave pensare che oggi arbitri del nostro destino siano gli stessi che dal 94 in poi, facendo a pieno titolo  parte di quella lobby della finanza mondiale che ha prevalso per i suoi interessi sulle scelte della politica comune,e,  che di fatto le ha dettate ,debbano essere questi gli arbitri della catastrofe che di conseguenza hanno determinato. Complice è sicuramante una classe politica inetta e senza idee che ha preferito dedicarsi agli interessi personali abbandonando completamente il concetto –valore di” res pubblica”
Monti e tutti quelli della stessa matrice ci hanno portatati a un Euro senza Europa  senza aver costituito  le basi della politica europea e solo tenendo conto degli interessi di una finanza che aveva bisogno di un mercato unico finanziario per le sue speculazioni internazionali
Nel 2003 quando i bilanci della Germania solo stati stai falsati per entrare nell’area Euro nessuno ha ribadito o eccepito nulla ed ovviamente  ora  quello che la Germania ci chiede di fare in un anno loro lo hanno fatto in 7 favorendo austerità ma non a discapito della crescita economica come sta accadendo oggi al resto dell’ Europa che invece a detta della Merkel lo deve fare in un anno.Le scelte fatte da Monti e i Tecnocrati della politica finanziaria  sono state scelte capestro ed infruttuose e ora noi chiamiamo chi ha governato questo  processo a risolverlo . È naturale che  non ammetteranno mai di confessare che è la strada sbagliata e che va cambiata .Semplici ragionieri inconsapevoli delle necessità delle persone  che combattono con il quotidiano .
Il rilanciare la crescita vuol dire mobilizzare capitali e risorse, non congelarle  per mantenere una macchina con i suoi apparati che fa acqua da tutte le parti .Non si può più investire nei fallimenti.Preferibile  governare un "default"che farlo cadere addosso a chi è più debole.Preservare i grandi capitali è ormai un gesto inutile e non più comprensibile devono mettersi tutti in gioco.
Utile e rafforzativo è l'articolo di Krugman  tradotto e pubblicato sulla Repubblica del 20 aprile.

Enzo Rosario Magaldi

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 13